Skip to content

Lavorare da casa: una nuova grande fonte di guadagno

Lavorare da casa: idee di lavoretto per guadagnare

Sempre più spesso capita di imbattersi in nuovi ruoli che possono essere svolti dal comfort della propria abitazione. Infatti, il lavoro da casa sta lentamente diventando uno dei mezzi prediletti dalle aziende per generare nuovo business e risparmiare soldi, e da molte persone in cerca di un’occupazione con orari più flessibili.

Non importa che tipo di specialistica si possiede, se si è giovani o già pensionati, il mercato online può spalancare nuove opportunità lavorative per tutti. Sono molte le domande che possono frullare nella testa, così come i dubbi e le incertezze, quando si tenta di capire come, esattamente, internet può generare un discreto guadagno. Continuate a leggere per fare chiarezza e per tenervi informati.

Lavoro da casa: i benefici

guadagnare con un lavoro da casa serio

Sono molteplici le ragioni che possono spingere le persone a voler trovare un impiego da svolgere dalla propria abitazione. La società e il mercato lavorativo stanno cambiando, e con loro le esigenze degli innumerevoli job seeker che, molto spesso, attraversano difficili momenti a causa della crisi.

Ma, se da una parte lavorare da casa può essere una necessità, dall’altra è un puro desiderio che va a realizzare l’utopico sogno di poter svolgere il proprio mestiere ovunque si voglia e quando si ha tempo. Analizziamo insieme i molti vantaggi che si possono trarre dalle posizioni remote.

Fonte di risparmio

Lavorare da casa fa risparmiare denaro, tempo ed energie. Potrà sembrare curioso, ma non abbandonare la propria dimora per svolgere un’attività lavorativa è un modo intelligente per fare economia.

Vi siete mai soffermati a considerare quanti soldi si spendono ogni mese per pagare o mantenere il mezzo di trasporto che deve condurci in ufficio? Senza considerare, poi, le spese impreviste che capitano durante l’arco della giornata, come prendere un caffè o pranzare fuori.

Questione economica a parte, si stima che ogni persona, ogni giorno, investe tra le tre e le sei ore del proprio tempo per prepararsi e viaggiare per andare e tornare da lavoro. Tutto ciò senza considerare il dispendio di energia fisica e mentale che ne segue, soprattutto se si ha una famiglia.

Migliora la salute

Coloro che hanno deciso di svolgere il proprio mestiere da casa possono notare un decisivo abbassamento di tensione e di stress. Molte persone soffrono irrimediabilmente, sia sotto il punto di vista fisico che mentale, all’idea di dover affrontare il traffico dell’ora di punta, di dover sopportare un ambiente lavorativo ostile o, più semplicemente, di doversi allontanare per troppo tempo dalla famiglia.

Una volta che viene ristorata la salute emotiva, di conseguenza, va ad aumentare anche la produttività. Il basso livello di stress non è l’unico beneficio che la nostra salute ne trae: restare a casa significa anche avere più tempo a disposizione da dedicare alla cura di se stessi, come andare in palestra o cucinare qualche buon piatto salutare.

Equilibrio tra lavoro e vita privata

Quante volte ci siamo lamentati, o abbiamo sentito lavoratori insoddisfatti brontolare per la poca libertà che gli orari lavorativi concedono? Purtroppo, molte aziende hanno dei turni davvero rigidi che lasciano poco spazio a qualsiasi altro interesse. In queste circostanze, le prime cose che vengono penalizzate sono gli affetti e la famiglia.

Non avere sufficiente tempo da dedicare alle persone che si amano può demoralizzare molto, e ciò può andare a influire negativamente sulle performance lavorative. Avere la possibilità di poter operare comodamente dalla propria abitazione permette di restaurare e mantenere un rapporto sano tra carriera e vita privata.

Gestione efficace del proprio tempo

Non dovendo trascorrere un’intera settimana fuori le mura domestiche, si può avere una maggiore consapevolezza di quanto tempo si ha a disposizione e di come sfruttarlo al meglio. Suddividendo la giornata in una serie di break, per esempio, si potrebbe mantenere la casa sempre in ordine facendo qualche lavoretto domestico, e preparare la cena con largo anticipo.

Insomma, si potrebbero fare tutte quelle cose che, altrimenti, richiederebbero un permesso di qualche ora dalla scrivania, come attendere una visita medica, o gestire contrattempi familiari, giusto per dare un’idea. Essere padroni e artefici del proprio tempo regala un grande senso di libertà e fa crescere l’autostima, migliorando il rapporto con se stessi e con gli altri.

Il rovescio della medaglia

Lavorare da casa. Guida definitiva

Essere padroni del proprio tempo e del proprio mestiere non ha prezzo. Svolgere un lavoro da casa può avere moltissimi benefici, ma tale situazione non è adatta a tutti. Il mondo del lavoro è costituito da differenti tipi di persone e personalità, e tante preferiscono condurre una vita con una routine più schematica.

Non tutti i dipendenti desiderano trascorrere molto tempo a casa, anzi, una larga percentuale sente la necessità di allontanarsi dal focolare domestico per poter essere più indipendenti e autonomi lavorativamente. Andiamo a vedere quali sono i lati negativi del lavoro da casa:

Distrazioni

Se, da un lato, una buona e disciplinata organizzazione può rivelarsi l’arma vincente per essere produttivi lavorativamente e mantenersi sempre in linea con gli impegni domestici, dall’altro, le distrazioni sono sempre in agguato. Stando a casa si può cadere in un vortice di pigrizia che potrebbe solo andare a minare le nostre performance.

La televisione, il cellulare, il computer e molto altro ancora possono rivelarsi dei veri nemici se non si impara a mettere dei limiti al loro uso ricreazionale. Inoltre, è fondamentale che anche gli altri sappiano che la nostra decisione di rimanere a casa è legata al lavoro, altrimenti tutti si sentiranno in dovere di contattarci per fare una chiacchierata o per chiederci dei piaceri.

Fare delle pause per rigenerare il cervello è importante, ma queste devono essere limitate perché poi si deve ritornare alla propria postazione.

Vita sociale limitata

L’interazione sociale è molto importante tra le persone, e se questa viene a mancare si potrebbe rischiare di soffrire un pò di solitudine.

Se, da una parte, ci si può sentire sollevati perché non si è costretti a trascorrere un’intera giornata con quel collega che non si riesce a sopportare, dall’altra, ci si potrebbe sentire un pò troppo soli. Affinché il tutto possa procedere in maniera equilibrata e lineare è necessario imporsi dei limiti e delle regole.

Ad esempio, non lavorare più tardi di una certa ora, fissare appuntamenti settimanali con degli amici o iscriversi a qualche corso in palestra per riavviare un pò la vita sociale. Sul luogo del lavoro la rete delle amicizie tende a infoltirsi con il tempo, coloro che lavorano dalla propria abitazione, invece, devono curare questo aspetto con un occhio di riguardo.

Eccedere con le ore di lavoro

Un altro grande svantaggio che arriva con una posizione da remoto è quello di tendere ad eccedere con le ore di lavoro. Il fatto che il nostro computer sia a pochi passi da noi, magari sempre acceso, tende a ingannarci psicologicamente e a farci sentire in colpa se non procediamo con il dato progetto al quale ci stavamo dedicando. Ciò potrebbe risultare in una giornata lavorativa interminabile e farci stancare tantissimo.

Quando si lavora online c’è sempre il timore di pensare di non aver fatto abbastanza e questo, in parte, è dovuto anche al fatto che le giornate trascorrono molto più serenamente. Per evitare di rischiare di andare oltre una certa quantità di ore da spendere piegati sul proprio pc, si raccomanda sempre una scrupolosa tabella di marcia da seguire.

Quali lavori si possono svolgere da casa

Idee Incredibili per Fare un Lavoro da Casa

La varietà di attività che si possono svolgere dal comfort della propria abitazione è veramente vasta. In Italia, il modello di smart working si sta estendendo a macchia d’olio, con un numero incredibile di multinazionali che offre posizioni da remoto.

Oltre ai molti benefici che un lavoratore ne potrebbe trarre, per l’azienda, avere dipendenti che svolgono le proprie mansioni da casa significa: maggiore produttività, meno costi e minore assenteismo, e per l’ambiente significherebbe una sostanziale riduzione di emissioni inquinanti delle auto.

Dunque, grazie alla positiva attitudine e predisposizione del mercato, è possibile trovare sia posizioni da dipendente, secondo il cosiddetto modello smart working, che da libero professionista.

Occupazioni da remoto come dipendente

come lavorare su internet seriamente

I lavori che si possono svolgere nella tranquillità delle mura domestiche sono talmente tanti che ognuno ha la possibilità di ricoprire il ruolo che meglio si addice alla propria personalità. Non tutti coloro che prediligono questo tipo di stile di vita sono contenti di avviare una carriera da libero professionista.

Infatti, molti lavoratori non si sentono completamente a loro agio nell’intraprendere una professione indipendente e preferiscono affidarsi, o continuare a collaborare, con aziende che offrono il modello di smart working, detto anche lavoro agile. Un’altra ragione che spinge verso questa scelta, a volte, è l’assenza di un budget iniziale per lanciare la propria attività online. Di conseguenza, la sicurezza di uno stipendio fisso si rivela la situazione ideale.

Smart working: come trovare lavoro

Dal 2013 al 2018 in Italia le richieste di smart working sono aumentate di oltre il 30%. Grazie alla popolarità di questa metodologia lavorativa si potrebbe assumere che non si dovrebbero avere problemi nel trovare un’occupazione da svolgere da casa.

Realisticamente, ci sono molte aziende che al momento stanno assumendo, ma è da considerare che molte di loro operano nel campo della finanza, dell’informatica e del customer service. Tra le compagnie più popolari troviamo:

  • LiveOps. Uno dei più grandi call centre conosciuti che vanta un totale di 20000 agenti.
  • Amazon. Famosissimo rivenditore online conosciuto in tutto il mondo, Amazon offre una grande varietà di ruoli.
  • LanguageLine Solutions. Un’azienda a largo raggio che tocca molti settori offrendo assistenza a tutti coloro che non parlano la lingua inglese.
  • UnitedHealth Group. Leader mondiale nel campo sanitario che offre assistenza e servizi di vario tipo.
  • Hilton Worldwide. Con più di 4800 hotel in 104 paesi, questo grande colosso alberghiero offre lavori da casa nel settore delle vendite e del customer service.
  • Dell. Come terzo più grande produttore di computer, Dell offre molti lavori a domicilio.
  • Humana. Un’azienda farmaceutica che si occupa di salute e benessere.

A queste ben avviate ditte di fama mondiale, che hanno fatto dello smart working il loro centro operativo, si affiancano altre realtà, grandi e piccole, che stanno muovendo ora i primi passi verso il lavoro a domicilio. Dunque, da dove si deve iniziare a cercare?

Telelavoro da casa: come iniziare a cercare

La possibilità di poter lavorare con internet spalanca un mondo di opportunità, ma è bene stare attenti anche alle moltissime truffe che sono in agguato dietro ogni click. Per assicurarsi di trovare un impiego serio, regolarmente retribuito e che non nasconda inganni, basta seguire questi semplici step:

  • Fare un’accurata selezione. Con un pò di attenzione è semplice capire se un annuncio di lavoro è veritiero oppure no. Se è troppo bello per essere vero, magari non lo è.
  • Fare ricerca. Un ottimo metodo per verificare la genuinità di un annuncio è raccogliere delle informazioni in rete sull’azienda. E per avere un’idea di come opera, il classico metodo di leggere le recensioni lasciate dagli ex dipendenti non fallisce mai.
  • Fare molte domande. Se siete soddisfatti con il risultato delle ricerche online, allora procedete pure con l’invio della vostra candidatura. Questo è anche un ottimo momento per fare tutte le domande che pensate possano chiarire la natura del ruolo offerto.

I migliori siti da consultare

Se si ha una buona conoscenza della lingua inglese le possibilità di trovare un telelavoro sono veramente tante, questo per la solida presenza di grandi aziende americane che possono offrire centinaia di migliaia di posti da casa. Lentamente, anche l’Italia si sta uniformando a questo innovativo e vantaggioso modello introducendo, un pò alla volta, degli specifici ruoli che possono essere svolti dalla propria abitazione.

I website più popolari maggiormente consultati nel nostro Paese per la ricerca di un ruolo da remoto sono:

Jobatus, flexjobs, jobspresso, remote ok, working nomads, we work remotely, remotive, europe remotely.       

Non esitare ulteriormente, prepara il tuo curriculum e inizia il tuo viaggio all’interno del mondo del teleworking.

Lavorare online come libero professionista

cosa fare per crearsi un guadagno da zero

Se lo smart working è una possibilità che molti lavoratori prendono in considerazione, lavorare come freelance è un altro grande progetto che molti vogliono realizzare. Entrambi questi modelli lavorativi vengono svolti dal comfort della propria abitazione, ma le differenze tra i due sono sostanziali.

Mettersi in proprio significa dover adottare un’impostazione e una mentalità tutta a se stante, nonché ridefinire gli spazi domestici e la propria routine. Inoltre, avviare una propria attività può anche vuol dire essere pronti a lavorare per mesi senza essere retribuiti. Ma il fascino che si cela dietro la figura del libero professionista e le prospettive di guadagno futuro sono veramenti irresistibili.

Le migliori attività da svolgere come freelance

Iniziare la propria attività può voler significare sia lavorare per se stessi che collaborare con altre agenzie. In entrambi i casi, comunque, vuol dire vendere il proprio prodotto, solo il canale cambia: nel primo modello la vendita avviene in prima persona, nel secondo attraverso terze parti. Potenzialmente, tutti i lavori potrebbero essere svolti da freelance, ma di seguito riportiamo le 10 migliori professioni da esercitare in proprio:

    1. Fotografo. Nonostante l’era digitale che ci rende improvvisamente fotografi con il nostro costoso smartphone, questa professione è ancora molto in voga, soprattutto grazie alle tante ramificazione che ha, le quali spaziano dal campo del turismo, a quello della moda, alla pubblicità.
    2. Professionisti nel settore dell’immagine personale. Non ci si troverà mai senza clienti se si decide di intraprendere una carriera da estetista, make up artist o parrucchiere. Molte persone investono una discreta quantità di denaro nella cura della propria immagine e ciò significa che queste professioni sono sempre sulla cresta dell’onda.
    3. Personale nel settore della moda. Il campo del fashion è un altro evergreen che è destinato a crescere sempre di più. Dunque la figura della sarta, della ricamatrice o della modella, per esempio, lavoreranno sempre.
    4. Interprete/traduttore. I ruoli come quelli da interpreti o traduttori sono iconici quando si parla di lavoro freelance. Una efficace comunicazione si raggiunge abbattendo le barriere delle lingue, dunque queste professioni sono in costante evoluzione.
    5. Tutor. Esattamente come per i traduttori, i tutor sono un’altra importante figura nel panorama della comunicazione. La loro presenza è cruciale quando, per vari motivi, si necessita l’aiuto di un esperto per imparare o perfezionare una nuova lingua.
    6. Copywriter. Oggi tutto si svolge online e la voluminosa crescita di website, blog, e-magazine e molto altro ancora ha fatto esplodere la richiesta di copywriter o, più in generale di content writer.
    7. Trainer. La cura del proprio corpo non conosce limiti di età o di tempo. Tra i buoni propositi che le persone si ripromettono di seguire, prima o poi, ci sarà sempre il volersi metterei in forma.
    8. Consulente. Se si possiede una rilevante esperienza nel settore della finanza, questo ruolo potrebbe rivelarsi un vero biglietto vincente. Molte aziende spesso cercano un consulente esterno che si occupi di contabilità e prodotti finanziari.
    9. Web designer. L’esigenza di avere un buon sito internet, efficace ed esteticamente accattivante, per attirare l’attenzione dei clienti fa cresce la richiesta di questi professionisti a dismisura.  
    10. Social media manager. Moltissime aziende, se non tutte, usano i social media per pubblicizzare i propri prodotti. Tenere aggiornate le differenti pagine richiede tempo e organizzazione, ecco perché la figura di un social media manager diventa indispensabile.

Come iniziare una carriera su internet

Dopo aver individuato la professione che si desidera svolgere online, il primo grande passo da compiere è quello di trovare il primo cliente. Di solito, i professionisti che intendono lanciare la propria carriera tendo a iscriversi a delle piattaforme di outsourcing, dette anche marketplace, che mettono in contatto i freelance con le aziende. Questi luoghi di incontri virtuali sono molto popolari grazie alla trasparenza e all’efficacia dei servizi che offrono.

Tra i siti internet più accreditati troviamo: freelancer.com, upwork, peopleperhour e guru, piattaforme che operano in molteplici settori e offrono una vasta varietà di progetti, starbytes e zooppa, che operano nel settore informatico e creativo, e twago, leader nel campo della programmazione. Invece, i siti dedicati specificatamente ad articolisti e traduttori sono: textbroker, scribox e melascrivi.         

La scelta della piattaforma che si desidera utilizzare dipende esclusivamente dalle esigenze e dalle esperienze personali. Se non si sono mai presentati dei problemi durante la permanenza nel marketplace, allora, questi sono i migliori luoghi per far decollare la propria carriera.

5 (100%) 1 vote